Salve Scriptiani, nell’ultimo articolo (questo), dopo un breve riepilogo dei temi già affrontati, abbiamo parlato dei concetti base per costruire una Città. In questo nuovo tassello per la creazione di un’Ambientazione vi mostrerò i principi dietro alla realizzazione di Regni e Nazioni (o simili).

Come Iniziare

Possiamo riassumere in due principali tipologie di “inizio”, ovvero:

  • partendo dal Territorio Geografico;
  • partendo dalla Cultura.

Nel primo caso avremo in mente più o meno chiaramente quali siano i confini territoriali del regno e cosa viene compreso in questi confini. Vi chiederete come questo possa aiutarci a creare una formazione geo-politica, in realtà il territorio di appartenenza è molto importante perché ci dice a quali risorse ha facilmente accesso il nostro regno e quindi quale potrebbe essere la direzione presa dalla civiltà che creeremo in questo regno.

Nel secondo caso faremo esattamente l’opposto. Magari siamo molto affascinati dalla cultura giapponese e vorremmo riproporla nel nostro mondo, certamente non possiamo pretendere che una cultura come quella nipponica si sviluppi in un territorio simile alla Groenlandia, o alla Germania, così una volta immaginata la cultura che vogliamo tirar fuori andremo a scegliere la zona geografica migliore per la suddetta cultura.

 

Come Procedere

A questo punto, scelto il modo in cui partire, andremo a costruire il nostro regno/nazione, quindi se la nostra scelta è ricaduta sull’inizio “geografico” avremo dei confini ben specifici ai quali far riferimento, al cui interno ci saranno diverse risorse che interagiranno in un modo piuttosto che in un altro con le popolazioni che ci vivono, creando così una cultura specifica. Ricordatevi sempre i nostri 3 mantra ovvero Coerenza, Logica e Studio che saranno gli strumenti della creazione, inizieremo con una ricerca veloce per capire come le varie risorse hanno influenzato la cultura del mondo, un esempio è la cultura minoico-micenea inizialmente si sviluppa sull’isola di Creta, molto presto inizia a conquistare e tenere sicuri i mari intorno all’isola per difendere i propri commerci di lingotti di rame (metallo principe di quei secoli), un materiale molto presente sull’isola. Questo è un esempio di come una risorsa possa dare una certa direzione al popolo che la sfrutta. Nello stesso modo noi dobbiamo riflettere su come le risorse del territorio in questione andrebbero a modificare la storia di coloro che lo abitano, quindi se tale territorio presenta un accesso sul mare avremo molto probabilmente un popolo pratico nella navigazione marina, oppure un territorio molto fertile e un clima mite faranno sviluppare una economia agricola complessa e strutturata, eccetera. Ogni volta che parto da un territorio per creare una formazione politica (scelta che prediligo) mi chiedo sempre quali siano le risorse maggiori e come queste possano influenzare la crescita di quel determinato popolo.

Per quanto riguarda invece la partenza da una specifica cultura dobbiamo fare il procedimento opposto, partendo dai capisaldi della cultura che vogliamo inserire andremo a estrapolare le risorse principali, ed ecco che per inserire la classica cultura nanica dovremmo per forza di cose utilizzare un territorio ad altissimo contenuto di minerali metallici e di gemme. Anche qui come sempre useremo la coerenza per far tornare tutto alla perfezione, in questo caso siamo avvantaggiati dal fatto che abbiamo già chiara in mente la cultura che andremo a inserire e quindi andremo ad assegnarle un territorio consono magari dandogli anche qualche aggiustatina per far sì che combaci tutto come si deve.

 

Bene Scriptiani siamo arrivati anche oggi alla fine dell’articolo, spero che vi sia piaciuto e come sempre vi auguro Buona Creazione.