Salve a tutti Scriptiani, oggi volevo aprire l’argomento sulle razze “mortali” di Arda. Abbiamo appena concluso la serie sulle entità divine con l’articolo, che deovete assolutamente recuperare, su Gandalf così ora vorrei mostrarvi anche i veri protagonisti delle grandi storie di cui andremo a trattare più in là.

Le Razze

Abbiamo visto come la sub-creazione di Tolkien sia stata modellata da questi esseri divini: gli Ainur. Ora invece vediamo a chi era destinata e quanto è stata fondamentale la presenza di queste altre creature più “fragili” per gli eventi che hanno segnato e costruito la Terra di Mezzo che conosciamo tutti.

Ovviamente mi sto riferendo alle razze che abitano Arda e soprattutto la TdM. I “Figli di Iluvatar” e le creature artefatte successivamente.
Andiamo a vedere un elenco di tutti, prima di un piccolo approfondimento:

  • Alleati: Elfi; Uomini; Nani; Hobbit; Ent;
  • Nemici: Orchi; Uruk-hai; Troll; Balrog; Draghi; Ragni; “Spettri”; Uomini.

Alleati

Ho usato questo termine, “Alleati”, solo per racchiudere e separare le razze in due categorie, in quanto nella seconda le razze sono tutte artificiali, o meglio corruzioni. Ora andiamo a dare qualche informazione in più su ognuna di queste razze:

  • Elfi, conosciuti come i “Primogeniti” furono, appunto, i primi tra i figli di Iluvatar a nascere nel mondo. Nello speicifico vennero trovati sulle rive di Cuiviénen (in elfico “Acque del Risveglio”), il più grande lago della TdM prima della Guerra dell’Ira, nel 1050 degli anni degli Alberi. Essi sono creature imperiture, ciò significa che possono morire solo se uccise o di dolore. Il loro destino è legato al destino di Ea stessa.
  • Uomini, conosciuti in elfico come “Edain” o ancora come “i Secondi Nati”, sono apparsi nella prima era quando gli astri erano già alti. Sono il popolo con la vita più breve (o almeno quasi tutti) e di essi si dice che alla morte lasciano Ea per raggiungere un luogo ameno a loro dedicato. Sono sicuramente il popolo più numeroso e vario, nonché il più volubile nella loro mortalità.
  • Nani, in realtà loro vennero creati per primi, ma da Aule e non da Iluvatar. Questo comportò che Eru impose al Fabbro di porre i suoi figli in un lungo sonno in modo che nascessero Dopo i figli pensati da Eru stesso e che vennero poi adottati da quest’ultimo. Essi furono creati per amare le creazioni di Aule sopra ogni cosa, non per nulla vivranno sotto terra, e per essere dei curiosi e ingegnosi artefici di molte cose belle. Questa loro smania di costruire li portò anche a distruggere molte foreste e non solo.
  • Hobbit, di loro sappiamo pochissimo. In realtà non abbiamo loro notizie sino alla seconda era e così non sappiamo se essi siano una razza a parte o una diversa evoluzione della razza degli Uomini. Fatto sta che vivono abbastanza a lungo e sono molto bassi, infatti un nome col quale vengono riconosciuti e “Mezzuomini” a indicare che un loro adulto è alto quanto un bambino (10-12 anni) umano. Essi amano molto la natura e le comodità, nonchè la buona tavola e la semplicità.
  • Ent, nacquero conseguenti ai nani, in quanto difensori delle foreste e su richiesta di Yavanna a Eru stesso. Questa razza è totalmente vegetale e appare come alberi di diverse fogge, estremamente longeva ha un ritmo di vita molto lento a rispecchiarne la natura. Eppure quando si viene incontro all’ira di questo popolo sanno essere irriducibili e potenti.

Nemici

Ecco coloro che invece rimpolpano le fila nemiche, creature figlie di un male che le ha distrutte e riempite di odio assoluto (quasi tutte). Nate per essere l’esercito del primo Signore Oscuro e poi passate al secondo. Andiamo a vedere di chi stiamo parlando.

  • Orchi, sono la nemesi naturale degli elfi, nonché loro corruzione. Quando i primogeniti si svegliarono alcuni di loro furono rapiti e torturati dalle arti del Nemico tanto da diventare macchine assassine e distruttrici. Il loro difetto maggiore è la debolezza alla luce del sole.
  • Uruk-hai, sono la versione migliorata, da Saruman, degli orchi. Essi infatti sono più forti e veloci, nonché più resistenti, ma la grande differenza e che gli Uruk non risentono della luce solare in alcun modo.
  • Troll, una creazione del Nemico per imitare la potenza degli Ent. Questi sono in effetti molto stupidi, ma straordinariamente resistenti e forti.
  • Balrog, furono la più grande macchina da guerra di Morgoth fino all’arrivo dei draghi. I balrog sono maiar corrotti e resi potenti attraverso le arti del fuoco e dell’oscurità, il generale delle armate dell’intero esercito del Signore Oscuro era Gothmog un esponente di questa razza.
  • Draghi, i grandi serpenti, o vermi, furono una delle ultime creazioni di Melkor prima di perire nell’ultima guerra, sono serpenti giganteschi capaci di sputare fuoco o flutti venefici. Da un certo punto in poi hanno anche delle enormi ali che gli permettono di volare, ma la loro caratteristica più forte in realtà è tuttaltro: l’astuzia. Infatti i draghi sono riconosciuti come esseri estremamente intelligenti capaci di ordire trame e inganni sopraffini.
  • Ragni, questa volta non parliamo di creature di Melkor, bensì della stirpe di Ungoliant. I grandi ragni vivono i luoghi più oscuri e sono legati al male, ma non appartengono a nessuno.
  • “Spettri”, i nazgul appartengono a questa “rrazza”. In effetti abbiamo pochissimi esempi di queste creature e sono tutti uomini. I nazgul, come già detto, sono il più grande esempio, ma anche gli spettri dei Tumuli. Sono uomini di grande potere ossessionati da qualcosa e che grazie alla loro forza riescono a rimanere nel mondo nonostante le spoglie mortali sono morte.
  • Uomini, come dicevamo nella sezione precedente, sono estremamente volubili e moltissimi di loro caddero nelle tentazioni del male.

Conclusione

Ecco un piccolo excursus sulle razze della TdM, i prossimi articoli saranno di approfondimento sperando di darvi gli input giusti per poi spingervi ad approfondire da soli questa grande opera.

Detto ciò è ora di salutarci e al prossimo articolo!