Come in ogni luogo e in ogni tempo, anche sulle Due Sorelle, le isole che compongono il mondo conosciuto, è giunto il momento della ribellione. I Predatori, l’esercito di ribelli che da secoli si nasconde nell’ombra, è finalmente al completo e può cominciare la purificazione del mondo. I Sette Predatori, alla guida dell’esercito, sono giunti alla caserma di Migdal e da lì inizieranno il viaggio che li porterà in tutte le corti per mettere sotto giudizio tutti i regnanti. Tra i Sette c’è anche Sharel, figlia dei regnanti di Darshan, capitale delle Terre Orientali e divenuta regina da pochi anni del Corno del Tramonto. Il suo nome era scritto su un antico tomo insieme agli altri sei e per questo viene rapita e portata alla caserma. Ribellandosi ella stessa alla propria vita, accetta di unirsi a loro per spodestare i tiranni e riportare la libertà in ogni Terra. In questo viaggio, Sharel incontrerà figure molto importanti per lei, come Falx, l’allenatore e Nootau, uno dei Sette. L’affetto che riceverà da loro e l’ammirazione di gran parte dell’esercito, però, non la salveranno dalla sua disfatta. Rovinata da qualcosa di oscuro e subdolo, la donna discenderà negli abissi più oscuri della sua anima, dimenticando i grandi valori dei Predatori. Anche gli altri componenti dell’esercito, però, non saranno da meno: la purezza cui tanto ambiscono non fa parte della natura umana e questo si riverserà sul destino dell’intera missione.

“Predatori” è il primo libro di una duologia che si basa, appunto, sulla dualità. La dualità della vita, dell’animo umano, della società. Il bene e il male non esistono, sono solo punti di vista. I grandi ideali svaniscono come fumo alla prima distrazione della vita e anche dove sono radicati sono comunque, in fondo, fragili. Un grande viaggio alla ricerca di sé, alla ricerca di ciò che è vero. Segreti che afferrano come artigli le vite di tutti i protagonisti, prima fra tutti Sharel. La speranza verrà continuamente afferrata e persa, i sentimenti agognati e poi calpestati. Una discesa negli inferi da cui solo qualcuno risalirà: ma chi? E soprattutto, come?

GENERE: FANTASY.
L’opera non verrà pubblicata per intero ma solo in parte. Il lavoro è tuttora in fase di revisione, in vista di una futura pubblicazione editoriale. Tutti i Diritti sono riservati.