Guàrdati

Mite bambina.

Logora

La faccia tonda.

 

E le mani

Non sono mani

Ma carezze.

 

Il tempo

Ti fece schiava.

Prigione

Tra le costole.

 

E gli occhi

Non sono occhi

Ma baratri.

 

Livida

Come di morte.

Ma brilla

La calda luce.

 

E i ricordi

Non sono ricordi

Ma palazzi.

 

Cullala

Dolce sospiro.

Chiedile

Quanto le manchi.

 

Nei suoi sogni

Non solo sogni

Troverai.


Testo di Liliana Costa