Salve scriptiani, rieccoci a parlare delle razze presenti nel modo di Arda, in particolare affrontiamo oggi i temibili Orchi. Negli scorsi articoli abbiamo parlato di tutte le razze presenti nella fazione del “Bene“, ora invece iniziamo ad affrontare quelli che sono il “Male” per antonomasia.

Indice

  • Aspetto degli orchi
  • Etnie orchesche
  • Ruolo degli orchi

Aspetto degli orchi

Sono creature antropomorfe che nascono dalla corruzione da parte di Melkor degli elfi al loro risveglio. Non sono mai di bell’aspetto e generalmente superano di poco i nani in altezza. Nella maggior parte di loro riscontriamo un fisico sproporzionato con braccia molto lunghe, gambe corte e busto grande, anche se alcune etnie sono più proporzionate.

La testa è piccola, ma con la bocca molto larga e piena di denti aguzzi. Dentatura che vuole poter mangiare tutto ciò che gli passa davanti. Infatti la dieta orchesca è letteralmente onnivora, mangiano tutto ciò che gli capita davanti. Spesso capita che cannibalizzano i loro stessi morti. Retaggio della loro creazione a opera di Morgoth.

Insomma dei tipetti per bene.

Etnie orchesche

Fintantoché vissero sotto il giogo di Melkor, queste creature non avevano bisogno di una forma di struttura sociale di nessun genere. Quando il Nemico venne sconfitto, si trovarono costretti a migrare e si riunirono in piccoli clan guidati da guerrieri che avevano il pieno controllo sui membri del clan stesso. Molti dei quali poi danno origine alle etnie qui di seguito, più o meno. Infatti alcune di esse sono il frutto di interventi esterni, ma andiamo con ordine e vediamo quali sono:

  • Orchi comuni, sono la tipologia più diffusa e la prima ad essere creata. Risultano più bassi dei “Gambelunghe”( uomini ed elfi), ma più alti dei nani. Non sopportano in alcun modo la luce del sole e, di conseguenza, si spostano solo di notte.
  • Gong, questi vengono citati solo ne “I Racconti Perduti” e sono una razza a sé stante che saccheggia il Nargothrond guidati da Glaurung.
  • Goblin, sono i più piccoli di tutte le etnie orchesche, vivono nelle profondità e anche loro hanno problemi al sole. Sono gli orchi che affronta la Compagnia a Moria.
  • Uruk, sono i più proporzionati delle etnie, nonché la più massiccia. Sauron li ottiene usando le arti nere su normali orchi a Mordor e cercando di renderli immuni alla luce solare, cosa che ottiene solo per metà in quanto gli Uruk possono muoversi di giorno solo se il cielo è coperto.

Ruolo degli orchi

Sin dagli albori della loro creazione, tramite la corruzione elfica, il loro scopo è la guerra. Sono creature incattivite oltre ogni dire, fuori da ogni possibilità di redenzione. Con Morgoth hanno affrontato gli alti elfi e i valar nelle grandi guerre del passato. Alla sua sconfitta si sono ritirati e organizzati in clan che si scontrano tra loro quando non sono alleati contro le razze alleate.

Abbiamo visto come Sauron è riuscito a richiamarli a sé per poi usarli come massa del suo esercito, nelle guerre dell’anello l’armata nemica è principalmente orchesca. Anche durante i fatti de “Lo Hobbit” vediamo gli orchi che si riuniscono per affrontare i nani davanti Erebor, non aspettandosi gli eserciti uniti. In quel frangente l’unità degli orchi derivava dalla ricomparsa dell’essenza di Sauron a Dol guldur e i conseguenti preparativi dell’ultima guerra dell’anello.

 

Insomma, anche oggi ci apprestiamo a concludere. Come avrete visto non ho parlato degli Uruk-Hai di Saruman, semplicemente perché lo farò in modo approfondito nel prossimo articolo in quanto possiamo dire sia la nascita di una nuova razza.

Detto ciò io vi saluto, alla prossima!