Un mito, una leggenda: solo così si può definire uno dei personaggi che hanno fatto la storia dei western all’italiana insieme a Terence Hill; parliamo di Bud Spencer che Napoli vuole ricordare con una mostra a Palazzo Reale fino all’8 dicembre.

Un’esposizione che vuole essere un viaggio nella vita di un’icona del cinema italiano, morto nel giugno di tre anni fa e ancora idolatrato ai fan non solo italiani, ma anche in Germania, in Ungheria e tanti altri paesi europei.

La mostra, curata da Umberto Croppi e co-prodotta da Equa e Istituto Luce-Cinecittà, porta il visitatore nelle tante vite di Carlo Pedersoli, questo il suo vero nome, nato a pochi passi da Palazzo Reale, a Santa Lucia.