Salve, Scriptiani, e benvenuti alla seconda parte della nostra breve guida alla creazione di una mappa fantasy. Come nell’articolo precedente anche oggi ci sarò io, invece del maestro Pietro, a fornirvi questi consigli pratici di worldbuilding.
Se nella prima parte abbiamo affrontato alcuni aspetti teorici della progettazione di una mappa, ora andremo più sul pratico, vedendo come disegnare una mappa in modo tradizionale o con l’ausilio di software creato a questo preciso scopo. Non tratteremo tutto in questo articolo, ma intanto cominceremo a vedere come dare le prime forme e qualche dettaglio alla nostra mappa fantasy.

Le mappe create per racconti e romanzi, solitamente sono molto differenti da una normale cartina geografica moderna. Sono molto più ricche di elementi e rappresentate in modo decisamente più artistico, ma la complessità della mappa e la varietà di ciò che è rappresentato può variare in base alle necessità narrative e all’ampiezza del territorio che stiamo disegnando.

I caratteri geografici che fanno parte di una mappa fantasy, sono quasi sempre questi:

  • Montagne e colline
  • Fiumi e laghi
  • Foreste
  • Città

Poi potremmo anche voler indicare tipi particolari di terreno o climi, come paludi e aree desertiche, oppure luoghi di importanza narrativa, zone infestate da mostri caratteristici, strade e sentieri ecc… Ma ora veniamo al punto cruciale, rendere graficamente la nostra mappa. Abbiamo due modi per fare ciò: prendere in mano una matita e sfoggiare le nostre doti artistiche, o affidarci alla tecnologia (sempre sia lodata) e sfruttare software creati appositamente a questo scopo. Ovviamente si possono unire le due cose e usare una tavoletta grafica per disegnare a mano, ma digitalmente.

Disegnare a mano

Si possono disegnare anche mappe poco impegnate, senza il bisogno di possedere chissà quali doti artistiche. La cosa più importante è applicare sulla carta i concetti già appresi la scorsa volta, quindi tener conto di scala e distanze quando sulla mappa di disegnano i vari elementi. Ma cominciamo dalle basi e vediamo che trucchi e procedure usare per disegnare una bella mappa. Io userò il programma di disegno Krita per questa guida, ma non sarà difficile applicare questi consigli anche al disegno tradizionale.

Diamo una forma alla mappa

1. Abbozzare la forma delle coste

Per esempio, disegniamo il perimetro di un’isola con linee semplici e smussate, giusto per avere la base su cui lavorare in seguito. Otterremo qualcosa dalla forma vagamente patatosa, e va bene così.

2. Frastagliare la linea

Pasticciamo lungo la linea che abbiamo disegnato in modo da incresparla un po’ e rendere le coste della mappa leggermente più naturali.

 

3. Aggiungere i dettagli

Lavoriamo più sul dettaglio, scurendo i bordi e aggiungendo forme più particolareggiate come rientranze e sporgenze.

 

4. Definiamo la linea

Ora ripassiamo il nostro disegno per ottenere linee pulite e definite.

Dopo aver dato una forma alla nostra mappa, possiamo cominciare ad aggiungere i dettagli.

 

Disegnare le montagne

In questo articolo cominciamo a vedere come possiamo disegnare le montagne. Prima di tutto tiriamo delle linee per indicare la forma e la direzione di una catena montuosa, poi abbozziamo dei triangoli lungo tutta questa linea. Su questo schizzo possiamo rappresentare le montange con lo stile che più ci aggrada. Possiamo disegnare dei semplici triangolini, oppure ombreggiarli un po’, o disegnare qualcosa di più dettagliato. Queste sono rappresentazioni molto artistiche, ovviamente, ma possiamo anche provare a disegnare le montagne in modo più realistico con una visione dall’alto.

Quando disegniamo le montagne sulla mappa, teniamo conto della scala che stiamo usando. Questo più che altro per quanto riguarda la larghezza di ciò che disegniamo, perché con l’altezza possiamo anche “esagerare” per motivi artistici. Allo stesso modo possiamo disegnare anche le colline, basta solo arrotondare le forme. Mancano ancora molte cose per disegnare una mappa fantasy come si deve, ma continueremo nei prossimi articoli con tanti dettagli in più. Intanto provate con quello che vi ho mostrato oggi, e a presto!