Festival di Cannes, chi vincerà? C’è attesa per scoprire il vincitore della Palma d’oro 2019.

Grande attesa dunque per scoprire il vincitore dell’edizione 2019 del Festival di Cannes, tanti i film acclamati e anche l’Italia spera di fare una bella figura dopo i 13 minuti applausi riservati al film di Marco Bellocchio Il Traditore.

Ma quali sono i favoriti della 72^ edizione? Tre i nomi che si contendono il “podio” 2019:

  • Almodovar con Dolor Y Gloria, poetica biopic del suo autunno creativo;
  • Terrence Malick che con The Hidden Life dove torna alla narrazione e ai suoi interrogativi esistenziali, ovviamente senza risposte;
  • Ken Loach con Sorry We Missed You, film perfetto in quanto ad analisi dello status quo del capitalismo.

Sotto di loro altre pellicole in liste tra cui, come dicevamo, Il Traditore di Bellocchio che vede, nei panni di Buschetta, Pierfrancesco Favino il quale all’Ansa dice:

Sono ingrassato 9 chili, ma non è virtuosismo, mi serviva ricordare la ruralità della mafia, questi stomaci rotondi, l’aria tozza nonostante il tentativo di sfinirla con i gabardine e quei chili in più mi hanno cambiato il respiro e il modo di guardare gli altri.

Tra i film che possono rivelarsi outsider alla vittoria finale, ci sono: Parasite di Bong Joon-ho; un film che sembra scritto per i festival. Ricchi contro poveri in Corea: i poveri puzzano un po’ troppi per i ricchi, o almeno, è quello che capita nel film che si può sintetizzare come un Loach con finale tarantiniano.

Portrait of a Lady On Fire di Céline Sciamma che ha la particolarità di essere un film totalmente al femminile (nessuno uomo sulla scena, ma solo evocato). Il film racconta la storia di un’amicizia tra due donne, un’artista e la sua modella, un’amicizia che, lentamente quanto inesorabilmente, sfocia nell’amore più puro quanto sconveniente.

Foto: Ansa