Freddo, neve, gelo:

si consuma una tragedia.

Quel cozzare sordo,

quei fiati opachi come spiriti del vento,

quelle gocce di sangue sulla neve come isole coralline in un pallido oceano.

 

Tutto è finito: vita, oblio, silenzio nella landa,

solo il battito di mille cuori mentre due secche mani annaspano nel gelo

per ritrovare la luce persa per sempre

testimoni di una natura crudele…

E nulla più