1: La ragione del codardo

I Erano bastate tre paroline per mutare la paura in un timido interesse. «A mezza paga?» L’attendente di campo aveva la voce tremula da baldracca. Scabjor grugnì «M’hai sentito o sei sordo?» Gonfiò il petto e mosse appena il braccio destro, giusto a ricordargli delle dimensioni dello spadone appoggiato alla spalla. Gli occhi del soldato si ripassarono per il lungo quel mostro d’acciaio. Lo leggeva in quei suoi occhietti slavati quello che gli passava per […]